• An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
  • An Image Slideshow
Le spiagge

Porto Palo
Al centro di un ampio golfo, che si estende su oltre 10 chilometri di spiaggia, delimitato da Capo Granitola ad ovest e Capo San Marco ad est si affaccia la costiera menfitana con il promontorio di Porto Palo, proteso verso il mare africano, vero e proprio attracco naturale delle "Terre Sicane". Porto Palo è la più importante località balneare del comprensorio.
Tra calette e dune sabbiose ci si immette in un ambiente costiero estremamente silenzioso dove il susseguirsi di dune, modellate dal vento d'Africa ha generato una vegetazione mediterranea. Questo incontaminato e paradisiaco scenario di spiagge di sabbia finissima è bagnato da un mare pulitissimo, dalle tinte variegate, che da tanti anni riesce a conquistare il prestigioso riconoscimento della "Bandiera Blu" della FEE (Foundation for Environmental Education in Europe).

Foce Fiume del Belìce 
Percorrendo la costa, da Trapani verso Agrigento, in prossimità della foce del fiume Belìce, si estende per 129 ettari la Riserva Naturale della foce del fiume Belìce. La Riserva, fruibile anche dal punto di vista balneare, costituisce, nel periodo estivo, una eccezionale possibilità di turismo balneare e naturalistico.

Serrone Cipollazzo
L'area del Serrone Cipollazzo, sottoposta a vincolo paesaggistico, si estende lungo il litorale di Menfi tra il borgo marinaro di Porto Palo e la stazione balneare di Lido Fiori.
Questa collina costiera, dalla forma stretta e allungata,  è ricoperta da una fitta vegetazione di canne che conferisce al gigantesco promontorio un aspetto incontaminato.

Scogliera delle Solette 
Proseguendo lungo il litorale menfitano, confinante con il borgo di Porto Palo e con le dune della Riserva naturale del fiume Belìce, si estende (per circa 25 ettari ) la splendida scogliera delle "Solette". La scogliera delle "Solette" è formata in prevalenza da collinette argillose inframmezzate da un tratto di costa rocciosa e da calette basse e sabbiose.

Contrada Capparrina
La zona si identifica come una delle più incontaminate della Sicilia. L'area presenta, infatti, un notevole valore naturalistico in quanto sono presenti specie vegetali altrove ormai poco diffuse.

Contrada Bertolino
Proseguendo in direzione est del litorale si può visitare la costa di Bertolino di mare. La zona è caratterizzata dalla presenza di ciottoli bianchi lungo la battigia e da un piccolo boschetto formato da Pino Marittimo. Proseguendo poco oltre si incontra la foce del fiume Carboj che segna il limite est del territorio delle Terre Sicane. Una meta ideale, visitabile in tutte le stagioni dell'anno.